Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_tokyo

"I confini di Babele: il cervello e il mistero delle lingue impossibili". Conferenza di Andrea Moro

日程:

05/11/2017


Una delle maggiori scoperte della linguistica contemporanea è che le lingue non possono variare indefinitamente: ogni grammatica deve sottostare a principi generali che generano un numero immenso ma non infinito di combinazioni possibili. Da dove nascono i confini di Babele? Verificando tramite tecniche di neuroimmagini l'acquisizione di grammatiche artificiali che violano i principi generali è stato possibile giungere a capire che questi limiti dipendono dalla struttura neurobiologica del cervello e non sono convenzioni culturali di natura arbitraria. Accanto al problema di quali circuiti neuronali si attivano per il linguaggio verrà affrontato il problema di come decifrare il codice elettrico che i neuroni utilizzano per comunicare informazioni linguistiche: confrontando le onde acustiche con le corrispondenti onde elettriche si è arrivati ad individuare un modo nuovo per affrontare la decifrazione di questo codice interno. La ricerca dei confini di Babele porta nuovi dati e nuove domande sulla natura speciale degli esseri umani.

Giornata dell'aggiornamento glottodidattico. La conferenza si rivolge agli insegnanti di italiano come lingua straniera e si tiene in italiano senza traduzione.

Per informazioni rivolgersi a Istituto Italiano di Cultura Tel. 03-3262-4500 corsi.iictokyo@esteri.it.

Per prenotare, cliccare qui.

Andrea Moro (1962) è professore ordinario di linguistica generale presso la Scuola Superiore Universitaria (IUSS) di Pavia dove svolge il ruolo di Rettore Vicario e dirige l'Area delle Scienze Cognitive, Comportamentali e Sociali. Allo IUSS ha fondato e diretto per sei anni il Centro di ricerca in Neuroscienze, Epistemologia e Sintassi Teorica NeTS. È vicepresidente del Comitato Esperti per la Programmazione della Ricerca (CEPR) diretto dal Ministro dell'Istruzione, Università e Ricerca Scientifica, nominato dall'Onorevole Enrico Letta su proposta del Ministro On. Prof. Maria Chiara Carrozza e riconfermato dal Ministro On. Sen. Stefania Giannini.

Studia la sintassi delle lingue umane, campo nel quale ha dato contributi alla teoria della struttura della frase, in particolare rispetto alla nozione di copula e di espletivo e per la teoria del movimento sintattico e di neurolinguistica. Ha fornito contributi alla ricerca dei fondamenti biologici della Grammatica Universale (GU) prevalentemente basati su tecniche di neuroimaging e sulla relazione tra la rappresentazione del mondo nel cervello e il linguaggio, esplorando in particolare la natura e gli effetti della negazione.

 

インフォメーション

開催日: 2017 年 11月 05 日

時間: 14:30 16:30

主催 : Istituto Italiano di Cultura di Tokyo

入場 : 無料


会場:

Istituto Italiano di Cultura di Tokyo, Foyer

1062