Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_tokyo

"Sicily Jass: The World’s First Man in Jazz". Un documentario di Michele Cinque

Data:

05/12/2017


Sicily Jass - The World’s First Man in Jazz racconta la vicenda umana e il problematico ruolo di Nick La Rocca nella storia del jazz. Siciliano nato a New Orleans alla fine dell’800, La Rocca, con la sua Original Dixieland Jazz Band, incide nel 1917 il primo disco della storia del jazz, Livery Stable Blues. Il disco venderà più di un milione di copie, e l’Original Dixieland Jazz Band nel giro di poche settimane diventerà la jazz band più pagata al mondo.

Tra finzione e documentario, tra la Sicilia e New Orleans, il film racconta la figura di Nick La Rocca. Trombettista autodidatta e imprenditore edile, personaggio dalle molte contraddizioni, il suo carattere difficile lo porterà dal grande successo commerciale a un triste declino.

Sicily Jass - The World’s First Man in Jazz è un viaggio introspettivo narrato dalla voce, dal gesto e dai pupi di Mimmo Cuticchio. Il giudizio di critici e storici del jazz e i materiali d’archivio scandiscono la narrazione e ci fanno rivivere l’epoca del successo della band. La voce di Nick La Rocca in un’intervista inedita e l’intimità della testimonianza del figlio Jimmy ci portano infine a scoprire perché La Rocca e la sua band sono spesso dimenticati nella storiografia del jazz.

Sicily Jass – The World’s First Man in Jazz (Italia, 2015, 73’). Documentario per la regia di Michele Cinque

 

Per prenotare cliccare qui.

Per informazioni rivolgersi a Istituto Italiano di Cultura eventi.iictokyo@esteri.it Tel. 03-3264-6011 (int. 24, 10).

Michele Cinque (Roma, 1984), è regista di documentari per il cinema, serie tv e reportage per la televisione. Nel 2007 dirige Lavoro liquido e Top Runner, proiettati in diversi festival internazionali e vincitori di numerosi premi. Nel 2011 produce e dirige un documentario sulla vita di Bob Marley e una biografia di Louis Armstrong. In questi anni ha realizzato diversi contenuti per la Rai, tra cui una serie tv sugli sport estremi distribuita in diversi paesi. Dal 2013 è corrispondente estero di Rai Italia, prevalentemente dal Sud America, e tra il 2013 e il 2017 produce oltre cento filmati dal mondo. Nel 2016 naviga al largo delle coste della Libia per girare un documentario sulla crisi dei migranti nel Mediterraneo, attualmente in fase di postproduzione. Nel 2017 dirige il cortometraggio Jululu, ambientato nei ghetti in Puglia dove vivono i braccianti agricoli immigrati, che ha vinto il Premio per la miglior regia (sezione speciale dedicata ai cortometraggi sull’immigrazione) alla 74° Mostra del Cinema di Venezia.

 

Informazioni

Data: Mar 5 Dic 2017

Orario: Dalle 18:30 alle 20:00

Organizzato da : Istituto Italiano di Cultura di Tokyo

Ingresso : Libero


Luogo:

Istituto Italiano di Cultura di Tokyo, Auditorium Umberto Agnelli

1074