Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
iic_tokyo

Il tempo disegnato. Ricordi e riflessioni di un mangaka italiano.

Data:

07/12/2015


Il tempo disegnato. Ricordi e riflessioni di un mangaka italiano.

Conferenza di Igort

Igort, uno dei più famosi disegnatori italiani di fumetti, rievocherà la sua esperienza professionale a Tokyo, dove ha realizzato alcuni lavori per la casa editrice Kodansha. Racconterà le sfide e le scoperte del periodo trascorso in Giappone, in particolare il confronto con un nuovo modo di raccontare storie e con una nuova dimensione del tempo, diversa da quella a cui era abituato. Parlerà anche dei suoi incontri con personaggi come Taniguchi Jirō e Sakamoto Ryūichi, e di come alla fine queste esperienze siano confluite nel libro Quaderni giapponesi, appena pubblicato in Italia e in Francia.  Nel corso della conferenza Igort presenterà un video da lui realizzato con le sue tavole ispirate al Giappone.

La conferenza si tiene in italiano con traduzione in giapponese.

Per informazioni rivolgersi a Istituto Italiano di Cultura Tel. 03-3264-6011 (int.13, 29) eventi.iictokyo@esteri.it Per prenotare, inviare una mail con nome, cognome, n. di partecipanti e recapito telefonico all'indirizzo: eventi.iictokyo@esteri.it indicando in oggetto “Conferenza del 2 dicembre”

Igort lavora dalla fine degli anni Settanta come autore di fumetti, illustratore, saggista e musicista. Vive tra Parigi e la sua Sardegna. Alla fine anni Settanta alcune tra le sue prime storie appaiono sulla rivista Il pinguino, da lui fondata, alla quale parteciperanno anche Giorgio Carpinteri, Lorenzo Mattotti, Daniele Brolli, Roberto Baldazzini. Nel corso degli anni Ottanta i suoi fumetti appaiono sulle pagine di molte riviste nazionali e internazionali tra le quali Linus, Alter, Frigidaire, Metal Hurlant, L'echo des Savanes, Vanity, The Face; scrive per Il Manifesto, Reporter, Il Corriere della Sera, Repubblica. Nel 1983, insieme a Brolli, Carpinteri, Jori, Kramsky e Mattotti, è fondatore di Valvoline; dagli anni Novanta pubblica regolarmente in Giappone creando la serie Amore, ambientata in Sicilia, e Yuri, entrambe edite dalla casa editrice Kodansha. Si trasferisce a Tokyo. La sua attività si estende, partecipa a edizioni speciali delle prestigiosa Magazine House Tokyo, Hon Hon Do e altre. Collabora con il musicista premio Oscar Sakamoto Ryūichi, pubblicando una storia scritta a 4 mani che esce in Giappone e Italia. I suoi disegni diventano tessuti, abiti, tappeti, serigrafie, sculture, giocattoli ecc. Espone a New York, Tokyo, Parigi, Ginevra, Milano ecc. Nel campo del design collabora con Studio Alchimia, Swatch, Alessi, Memphis ecc. Nel 1994 espone i suoi lavori plastici e musicali alla Biennale di Venezia. Nel campo musicale canta, suona, compone e pubblica i suoi album in Germania, Francia, Italia. Altra grande passione, la radio. Dagli anni Settanta lavora come autore e conduttore radiofonico (Radio città del Capo-Popolare network e Radio 2 RAI). Nel 2000 fonda e dirige la casa editrice Coconino Press, con sede a Bologna. Il suo romanzo a fumetti 5 è il numero perfetto è pubblicato in 15 paesi e sta per diventare un film. Frattanto lavora alla serie Baobab, scrive opere di narrativa e sceneggiature per il cinema. Viaggia, raccoglie testimonianze che diventano i suoi documentari disegnati: sono i Quaderni ucraini, russi e giapponesi, pubblicati in numerose lingue.

Informazioni

Data: Lun 7 Dic 2015

Ingresso : Libero


750